Pink Sailing 2019: la veleggiata al femminile organizzata dallo Yacht Club Punta Ala è regata vera. Con la seconda prova di oggi, si chiude un’edizione in grande crescita tecnica.

Pink Sailing 2019: la veleggiata al femminile organizzata dallo Yacht Club Punta Ala è regata vera. Con la seconda prova di oggi, si chiude un’edizione in grande crescita tecnica.

Dom, 16/06/2019 - 18:48

La settima edizione della Pink Sailing, organizzata in collaborazione con l’associazione “Il Porto”, con la Marina di Punta Ala e la Lega Navale sezione Firenze - Prato, ha visto al via 20 imbarcazioni che oltre al grande clima di serenità e solidarietà, che si è come sempre creato a terra, nelle due prove disputate hanno respirato aria di vera regata. Un bel maestrale tra 10 e 14 nodi, sia sabato che domenica, ha permesso di completare il percorso previsto, Porto-boa al vento-Sparviero-Porto da percorrere due volte (11miglia circa) senza alcuna complicazione e come sempre i migliori hanno prevalso.
Diversi i protagonisti overall nel podio di giornata: sabato Free Spirit su Hakuna Matata e Xaman EK, domenica Senza Furia su Pierservice Luduan 2.0 e Hakuna Matata.
Al termine della seconda prova cerimonia di premiazione e spaghettata nella fantastica cornice dello YCPA, dove tutti i numerosi partecipanti hanno festeggiato un bel fine settimana di vela, dandosi un appuntamento “in rosa” per il prossimo anno.
I premiati:
Categoria B. Linux, X35 di Andrea Palleschi
Categoria A. Hakuna Matata Again, Hanse 430 di Leonardo Nafissi
Premio al primo overall tutto al femminile. Jacarè, J112 di Sabrina Chibbaro
Premio al primo overall con donna al timone. Linux, X35 di Andrea Palleschi
Podio overall:
1. Hakuna Matata Again, Hanse 430 di Leonardo Nafissi
2. Senza Furia, X40.3 di Alessandro Fantini
3. Pierservice Luduan 2.0, GS 48 di Enrico De Crescenzo

Ricordiamo che la Pink Sailing è una veleggiata al femminile, nata per dare attenzione al problema della violenza sulle donne, che supporta la Onlus "365 giorni al femminile". La veleggiata, aperta a tutti a condizione che in equipaggio ci siano almeno due Pink Ladies, si svolge nel tratto di mare antistante il Marina. Un semplice gesto per unire divertimento e solidarietà.