Andrea Catellacci: “Traversare l’oceano non è stata per me una sfida ma un modo per ripercorrere i luoghi delle grandi navigazioni”.

Andrea Catellacci: “Traversare l’oceano non è stata per me una sfida ma un modo per ripercorrere i luoghi delle grandi navigazioni”.

Dom, 26/05/2019 - 11:48

Il nostro socio Andrea Catellacci giovedì 23 maggio alle 14,45 è arrivato ad Alghero dopo aver percorso 10.000 miglia ed aver effettuato due traversate atlantiche. Una crociera fantastica iniziata nel Luglio 2017, portata avanti a tratti coinvolgendo oltre trenta persone. In questa sua lunga navigazione Andrea ha visitato posti bellissimi toccando la Sardegna, le Baleari, Gibilterra, Tarifa, Barbate, Le Canarie (Graciosa e Lanzarote), le isole di Capo Verde (Sao Vincente), Guadalupe, Antigua, Barbuda, San Barth, San Marteen, le isole Azzorre (Fayal, Sao Jeorge, Terceira, Sao Miguel), Lisbona, Sines, Lagos, Chipiona e poi di nuovo Gibilterra, Cartagena, Tabarka, Baleari e infine ad Alghero ha concluso il suo magnifico viaggio.

“E’ motivo di orgoglio - ci tiene a sottolinerare il presidente Alessandro Masini - sapere che in ogni porto visitato è stato issato il guidone del nostro Club. Questa è un’esperienza molto particolare di quelle che a dispetto del tempo non smettono mai di affascinare”.

Questa una nota di Andrea: “Traversare l’oceano non è stata per me una sfida ma un modo per ripercorrere  i luoghi delle grandi navigazioni e capire più da vicino i pensieri che potevano avere i marinai del tempo, un modo per incontrare popoli, persone, usanze, costumi, forme diverse di natura senza sentirsi proiettati  ma arrivando lentamente; è stata  la terza volta che ho attraversato l’Atlantico e la prima in senso opposto, sentirsi in equilibrio con gli elementi cercando di capirne le regole millenarie ha un che di misterioso e di affascinante. Come poi ha detto Donald M. Street Junior non siamo noi che attraversiamo l’oceano ma è lui che ci lascia passare”

GALLERY
https://www.ycpa.it/it/foto/la-traversata-di-andrea-catellacci