Lo Yacht Club Punta Ala ospita l’attività paralimpica.

Lo Yacht Club Punta Ala ospita l’attività paralimpica.

Sab, 21/07/2018 - 11:29

Il nostro Yacht Club è da tempo impegnato nell’attività paralimpica e grazie alla struttura dedicata del Marina di Punta Ala e alla fattiva collaborazione con la Federazione Italiana Vela ha ospitato in questi giorni un intenso allenamento dell’atleta di punta della Nazionale Paralimpica di Vela Antonio Squizzato della Società Canottieri Garda Salò, con il suo 2.4mR.

Antonio insieme al suo allenatore Filippo Maretti tecnico della FIV, responsabile del settore Parasailing per il quadriennio 2017/2020 è impegnato nella preparazione del mondiale Parasailing 2018 che si svolgerà a Sheboygan negli Stati Uniti il prossimo settembre.
È stato scelto lo YCPA e la Marina di Punta Ala per gli allenamenti estivi sia per le caratteristiche logistiche a terra (banchina, gru, etc), sia per le note peculiarità meteomarine della zona. In programma a fine agosto e a inizio settembre altri due allenamenti con la classe Parasailing Rs Venture al quale parteciperanno gli atleti Gianluca Raggi LNI Anzio paraplegico, già campione nazionale della classe Este 24 (Wasabino), olimpionico in Brasile nel 2016 al timone del sonar e Gian Bachisio Pira del Circolo Velico sardo Veliamoci anche lui presente ai recenti giochi.
Una settimana intensa di lavoro. Era prevista anche la presenza del campione del mondo e medaglia d’oro in Brasile, Damien Seguin (FRA) che all’ultimo ha dovuto rinunciare per problemi logistici personali. Sarà sicuramente ospite nei prossimi appuntamenti vista la proficua collaborazione tecnica tra la nostra squadra e quella francese. Nella settimana il team ha approfittato del fresco vento di maestrale (15-20 nodi) per fare una lunga poppa fino alla Marina di San Rocco e nei giorni successivi sempre grazie ad un’ottima termica ha provato assetti e vele nuove nelle andature di bolina partendo da Marina di Grosseto, toccando Castiglione della Pescaia e poi Punta Ala.

Antonio Squizzato: “Bello e interessante l’allenamento in mezzo a questo suggestivo panorama, il vento è sempre ottimo e la base nautica perfetta. Grazie all’ospitalità della Marina di Punta Ala e alla disponibilità di tutto il club che sempre ci mette a disposizione strutture, mezzi e assistenza”.

Filippo Maretti: “Momenti importanti dal punto di vista tecnico ed inoltre emozioni forti nel vedere i ragazzi che si impegnano e migliorano giorno dopo giorno arrivando a gareggiare ad armi pari con i normo dotati anche in classi blasonate e in cui spesso riescono a primeggiare. Sono Velisti molto preparati e sportivi con la s maiuscola. Doveroso anche il ringraziamento alla Marina di San Rocco e al CVCP per gli scali tecnici effettuati”.
____________

Antonio Squizzato amputato alla gamba sinistra in seguito ad un incidente stradale, nasce a Pordenone il 16 febbraio del 1974. Timoniere, dopo aver gareggiato con il Sonar da pochi anni è passato al 2.4mR, un’imbarcazione molto tattica, con una velocità limitata, 4 nodi e 10 velocità massima di bolina, in cui la tecnica è un aspetto fondamentale. È campione italiano della classe dal 2013.
Il suo debutto ufficiale avviene nel 2006. Si avvicina alla vela a Lignano Sabbiadoro dove per la prima volta prova a fare delle mini regate. Tre paralimpiadi per lui: Pechino, Londra e Rio. Rientra nella top 5 delle classifiche di Coppa del Mondo dal 2016.