La seconda giornata del Trofeo Gavitello d'Argento

La seconda giornata del Trofeo Gavitello d'Argento

Dom, 07/06/2015 - 09:07

Seconda giornata di regate al Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello e vento leggermente in calo nel golfo di Follonica, dopo che venerdì la classica termica locale aveva consentito lo svolgimento di ben tre regate.
Ieri il programma prevedeva la disputa di una regata costiera con partenza da Punta Ala, passaggi agli isolotti di Cerboli e Palmaiola, e arrivo nuovamente presso il Marina del promontorio maremmano, ma  le condizioni di vento leggero (6 nodi d’intensità la mattina, cresciuti fino a 12 nel corso della giornata, per 180° circa di direzione) hanno spinto l’ottimo Comitato di Regata presieduto da Sandro Gherarducci ad allestire un percorso a bastone, scelta che ha trovato ampio consenso tra i regatanti. E così le trentanove barche iscritte a questo Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello 2015, in rappresentanza di tredici squadre di circolo (ciascuna formata da due scafi con certificato di stazza IRC e uno con certificato di stazza ORC International), sono riuscite a disputare due prove, che portano a cinque il totale delle regate portate a termine nell’arco di questi primi due giorni della manifestazione, a conferma che il famoso campo di regata di Punta Ala non tradisce mai le aspettative.
Prove che sono state vinte (entrambe) dal Sydney 46 Stella di Cavalieri-Fava (Yacht Club Parma) in IRC, mentre in ORC si sono imposti l’Italia 9.98 Low Noise 2 di Giuffrè e lo Swan 45 Aphrodite di Di Giuseppe. Grazie a questi risultati, quando manca solo una giornata alla conclusione di questo evento istituito per ricordare Bruno Calandriello, storico Presidente dello YCPA e armatore di successo tra gli Anni ’70 e ’80, il team dello Yacht Club Costa Smeralda, formato dal First 40 Lancillotto di Alberto Ammonini, dal First 34.7 Vulcano 2 di Giuseppe Morani e dallo Swan 45 Aphrodite di Pierfranco Di Giuseppe, si conferma al comando della classifica generale dello YC Challenge Trophy, seguito al secondo posto dallo Yacht Club Parma (Stella di Cavalieri/Fava, Farr Marmo di Alberto Franchi e Coconut di Francesco Sodini) e al terzo dallo Yacht Club Chiavari (Chestress3 di Giancarlo Ghislanzoni, Brainstorm di Stefano Mosca e Low Noise II di Giuseppe Giuffré).
Il Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello si conclude oggi con lo svolgimento delle ultime prove tra le boe e la successiva premiazione negli spazi all’aperto dello Yacht Club Punta Ala, durante la quale verrà assegnato l’ambito trofeo challenge conquistato l’anno scorso dallo Yacht Club Parma, oltre ad altri trofei a partire dalla combinata con la 151 Miglia-Trofeo Celadrin.

GALLERY